BibliografiaPer saperne di più

biblioIn questa sezione proponiamo una panoramica bibliografica alternativa sul mondo dell'acqua.

I libri sono divisi per le seguenti aree tematiche:

ACQUA

acquaCarles Marco,Edizioni Aska, 2014

Il catalogo della mostra contiene il lavoro di 37 artisti che hanno come tema centrale l'acqua, rappresentata al suo stato naturale. Nelle opere/allestimenti presenti l'acqua non è colorata o modificata, e ed è a riciclo e non a perdere. Il motivo, oltre l'estetica, riguarda l'utilizzo consapevole dell'acqua come bene comune, per cui non ci è dato il diritto di macchiarla, inquinarla o sprecarla. L'esposizione spinge al contatto diretto con il liquido elemento, con l'intenzione di aprire a nuove prospettive, visioni o suoni, a una concezione diversa e più profonda, attribuendo di conseguenza un valore simbolico e una nuova materialità a questo elemento di cui siamo composti pure noi, corpo liquido.

Source: Hoepli, Libreria on-line

I mestieri dell'acqua

51hLdbe0vtL. SL360Taddei Irene; Pasqualetti Mario, Pacini Editore, 2015

Con questo lavoro Irene Taddei indaga non tanto i mestieri ma le persone che li compiono, i volti che vi sono dietro. L'elemento che accomuna e rende possibili i diversi mestieri è l'acqua. Il bene primario. Indispensabile. Dire che ogni attività umana, che la vita stessa sarebbe impossibile senza l'acqua è un'ovvietà, s'intende; ma ci sono particolari lavori, mestieri, occupazioni che non esisterebbero se non fossero così strettamente legati al mondo dell'acqua. Ecco quindi lo scopo del libro: documentare, attraverso foto una parte di queste attività.

Source: Hoepli, Libreria on-line

L'acqua materia per l'immagine del paesaggio costruito

mazzottaAlessandro Mazzotta, Edizioni Alinea, 2007

Argomento centrale intorno a cui ruota il contenuto del manuale è quella delle possibilità di valorizzazione dell'acqua, come sistema di costruzione dell'immagine del territorio, attraverso la gestione delle acque e più in particolare del deflusso meteorico, seguendo le suggestioni provenienti anche dall'esperienza statunitense del water sensitive design. Come si conviene ad un manuale la trattazione è dotata di uno schema chiaro, che permette di approfondire i singoli argomenti, contenuti in più ampie macro categorie; il tutto accompagnato dal corredo degli indispensabili strumenti legislativi aggiornati.

Source: Unilibro – Libreria Universitaria on-line

L'acqua nella storia

acqua nella storiaFrancesco Mantelli, Giorgio Temporelli, Edizioni Franco Angeli, 2008

Lo sviluppo della civiltà, fin dai tempi più remoti, è strettamente legato alla presenza dell'acqua. Infatti, la vita sociale nacque e si sviluppò in prossimità dei grandi fiumi; tuttavia dall'uso di acque superficiali l'uomo passò gradualmente alla ricerca di migliori fonti di approvvigionamento e all'ideazione delle prime macchine per il sollevamento e il trasporto dell'acqua, anche a distanze considerevoli. Il libro intende illustrare la storia dell'uso dell'acqua descrivendo nel dettaglio le diverse tecniche di raccolta, captazione, distribuzione e le relative opere architettoniche finalizzate a soddisfare i fabbisogni idrici. Inoltre il volume descrive l'evoluzione del concetto di potabilità dall'antichità ai giorni nostri. Già in tempi lontani l'uomo aveva stabilito dei criteri per valutare l'idoneità delle acque destinate all'uso potabile; tuttavia solo in tempi molto recenti sono state stabilite delle norme, in larga parte condivise a livello internazionale, che definiscono i requisiti di potabilità delle acque, ufficialmente definite dalla moderna legislazione come "acque destinate al consumo umano".

Source: Unilibro – Libreria Universitaria on-line

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy (GDPR) qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.